The Italian Taste

Spizzicando qua e là

Mezzosale, il pane con il 50% di sale di meno

Posted on | June 4, 2010 | Comments Off

Credo che questa sia veramente una buona notizia.
Recentemente è stato presentato Mezzosale, il pane che ha il 50% del sale in meno. Questo in pratica significa che la Federazione italiana panificatori artigianali d’intesa con il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali ha svolto un’attenta ricerca, durata un anno,  ed ora è in grado di produrre un pane artigianale con molto meno sale rispetto ad oggi. Per mantenere quasi invariato il sapore dei 400 pani artigianali italiani la ricerca è stata lunga ed ha comportato variazioni precise nelle tecniche di impasto, lievitazione e cottura.

varie forme di pane artigianale

Pane assortito

Ma perchè è così importante ridurre il sale nell’alimentazione?
Un eccesso di sale porta ad un aumento della pressione arteriosa con conseguenze a livello cardiovascolare: infarto ed ictus.

E noi Italiani come siamo messi? molto male purtroppo. Secondo i dati dell’INRAN in Italia il consumo medio di sale pro-capite è di 10-12 grammi al giorno, mentre l’OMS raccomanda un introito giornaliero pro capite di sale inferiore a 5 grammi.

Secondo i dati esaminati tra il 1998 e il 2002 dall’Istituto superiore di sanità e riferiti alla popolazione generale, uomini e donne di età compresa fra 35 e 74 anni, nel nostro Paese l’ipertensione arteriosa colpisce in media il 33% degli uomini e il 28% delle donne. Interessa nel Nord Ovest il 32 per cento gli uomini e il 26 per cento le donne, nel Nord Est il 36 per cento gli uomini e il 26 per cento le donne, nel Centro il 31 per cento gli uomini e il 27 per cento le donne, nel Sud e nelle Isole il 32 per cento gli uomini e il 31 per cento le donne.

Non sono certo dati confortanti. Chi è responsabile di questo consumo eccessivo di sale? purtroppo l’affidarsi a piatti pronti, alla scatoletta che ti salva la cena e ti fa risparmiare tempo, alla fetta di prosciutto onnipresente nei frigoriferi italiani per imbrogliare sempre qualche cosa non aiuta di certo.
E a quanto pare, notizia di oggi, sono aumentate del 9% su base annua le richieste di piatti pronti.
Oltretutto fin dall’infanzia siamo stati abituati ad apprezzare il “saporito”.  Ed è un saporito omologato, molte cose che mangiamo non differiscono molto l’una dall’altra. Fateci caso. Quindi anche quando saliamo noi la manina è troppo pesante.
Solo ultimamente pubblicizzano gli omogenizzati senza sale. Quindi anche le industrie si stanno adeguando e non è l’unico segnale. Meno male.

Sta a noi però il maggiore sforzo. Per stare bene dobbiamo abituarci a salare di meno.
Ci vuole ovviamente un passaggio graduale ed alcuni trucchetti che rendono ugualmente saporiti i cibi che mangiamo. Noi abbiamo accumulato una grande esperienza in questo settore. Abbiamo intenzione nelle prossime settimane di illustrarvi il nostro cammino. Mangiamo male? noi diciamo di no perchè, anzi, riusciamo ad assaporare meglio i vari ingredienti e ad apprezzarli sempre di più.
Tanto per farvi un esempio. Qualcuno di voi ha smesso di fumare? quale è stata la prima vittoria? non avete ritrovato sapori e profumi che il fumo di sigaretta aveva soffocato?
Ebbene imparare a salare molto meno è più o meno lo stesso percorso.

Un’ultima considerazione, un vero e proprio appello ai ristoratori. Perchè non si adeguano anche loro? per chi mangia con poco sale o addirittura senza sale andare a mangiare fuori può essere un vero problema.
Pazienza quando programmiamo la serata pizza o pesce o ristorante argentino … una volta tanto l’organismo non ne risente.
Ma quando uno è lontano da casa in vancanza per una settimana? e se poi si è costretti a mangiare fuori a pranzo tutti i giorni?
Noi abbiamo avuto il piacere una sola volta, e vi assicuriamo che di ristoranti ne abbiamo “assaggiati” molti, di poter mangiare rispettando le nostre richieste.
Le risposte più gentili che abbiamo avuto sono state: non vi preoccupate, noi di sale ne mettiamo poco … sigh! non è affatto vero. Non fanno neanche il tentativo di accontentarti.
E pensare che da decenni  i ristoranti all’estero sono attrezzati a rispondere alle esigenze delle varie diete …
Sono tante le persone che hanno problemi. Da noi perfino i celiaci hanno problemi ad andare a mangiare fuori.

Alla prossima

Carlo & Loretta

Be Sociable, Share!

Comments

Comments are closed.

  • Calendario

    June 2010
    M T W T F S S
    « May   Jul »
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    282930  
  • Meta