The Italian Taste

Spizzicando qua e là

In piscina

Posted on | February 25, 2010 | Comments Off

Titolo cortissimo per un argomento importante.
Voglio cominciare da un piccolo episodio a cui ho assistito qualche giorno fa.
Piscina pubblica della mia zona. Adibita a nuoto libero, corsi vari di aerobica, di tutto.

donne impegnate in acqua gym

aerobica in acqua

Sto per entrare in vasca e come al solito mi guardo intorno per vedere se ci sono corsie libere. Sono tutte occupate ma da un solo nuotatore.
Noto un signore di una certa età che non sta nuotando ma semplicemente camminando. Continua a camminare percorrendo la corsia fino a dove tocca, torna indietro, ritorna sui suoi passi … Evidentemente ha bisogno di fare questo esercizio per motivi di salute.
A bordo vasca si stanno preparando due persone. Faccio notare che il regolamento vieta di entrare nella vasca tuffandosi. Detto fatto. Cosa fa uno dei due? entra con un balzo lanciando schizzi d’acqua dappertutto. E dove? proprio nella corsia in cui c’è il signore anziano che si sta avvicinando. Immaginatevi la scena.
Un vero e proprio gesto di arroganza e maleducazione. C’è modo e modo di occupare gli spazi.

Per non parlare poi dei soprusi a cui assisto regolarmente nello spogliatoio. Anche in questa area il regolamento non è sempre osservato.

Bene. Mi sembra il caso di ripercorrere qualche regola d’oro di “buon vicinato” anche per questi casi. Questo a tutto vantaggio delle tantissime persone educate e corrette che vedono spesso ridotti i propri diritti.

Nello spogliatoio.

- Si saluta sempre sia quando si entra sia quando si va via.
- Non possiamo essere invadenti occupando tutto lo spazio a disposizione.
- Tanto meno possiamo occupare una cabina destinata a tutti per spogliarsi o rivestirsi con la borsa,  le scarpe … per tutto il tempo in cui facciamo attività fisica. Ci sono gli armadietti per le proprie cose.
- Non possiamo stare sotto la doccia a lungo quando usciamo da un corso insieme ad altre venti persone e le docce sono solo otto.
- Non possiamo piombare sul phon con aria minacciosa e appropriarcene come se fosse proprietà riservata …
- Sarebbe bene chiudere le porte quando si entra o si esce soprattutto se queste danno su un’area di passaggio altrimenti rischiamo che chi è dentro dia spettacolo anche se non ne ha la minima intenzione

In piscina
- Se il regolamento obbliga a farsi la doccia prima di entrare in vasca bisogna farlo. E’ una questione di igiene.
- Se è necessario usare la cuffia, la cuffia bisogna indossarla. Anche questo è un fatto igienico.
- Se il regolamento vieta i tuffi, non bisogna tuffarsi. Bisogna sempre pensare che non siamo soli e che potremmo creare disagio a qualcuno. Se qualcuno vuole andare in piscina per divertirsi deve scegliere il posto giusto non certo una piscina di un centro sportivo.
- Quando si entra in vasca e tutte le corsie sono occupate e ci si deve adattare a dividere la stessa corsia con una o più persone il rispetto degli altri imporrebbe almeno di mettersi d’accordo per vedere chi tiene la destra o la sinistra o come comportarsi. Ho conosciuto persone che poco a loro agio in acqua si sentono più tranquille se tengono una posizione precisa.
- Anche quando si “fanno le vasche” bisognerebbe sempre pensare a chi è vicino e non dargli eccessivamente fastidio prendendosi tutto lo spazio o schizzando acqua a destra e a manca.

Il regolamento è appeso dovunque, alcuni non lo rispettano e i bagnini fanno finta di niente. A quale filosofia rispondono? non bisogna infastidire nessuno, neanche i maleducati, per non perdere clienti? e in questo modo non rischiano di perdere clienti  lo stesso?

E voi, come la pensate? vorreste aggiungere qualche altro piccolo suggerimento?.

Alla prossima

Loretta

Be Sociable, Share!

Comments

Comments are closed.

  • Calendario

    February 2010
    M T W T F S S
    « Jan   Mar »
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
  • Meta